22 agosto 2008

Agosto rosso

Di sangue.
Guerre ed eccidi, per mantenere vivo il mostro collettivo, figlio delle politiche più immonde.
Morti sulle strade, omicidi cercati tra una sbandata, una svista, una coca...
Ma in Italia c'è felicità.
I soldati ci proteggono dagli insetti.
Il Presidente ringiovanisce a vista d'occhio per dirci che il sole e il mare sono la vera cura per gli italiani. Lo iodio fa miracoli: riesce a fermare la guerra in Georgia e a restituire all'Italia, paese in via di sviluppo, una giustizia nuova.
Falcone brinda dal regno dei morti ammazzati.
Le Olimpiadi cadono a fagiolo in questo piatto di miseria globale: gli atleti ce la stanno mettendo tutta per distrarci dal sangue che scorre e dalle prove di oscuramento delle coscienze...
Arriverà l'autunno e ci scopriremo gravemente anemici.
Niente panico: il "ferro" ci verrà somministrato a dosi squadriste!
Dovunque si ode un pianto e stridore di denti.
Il caldo afoso di agosto è fuoco che brucia dentro le nostre prigioni.

8 Comments:

Blogger digito ergo sum said...

già. MA PERÒ agosto è anche la festa del sole, della natura che si fa a-mare in tutto il suo splendore. è il mese delle serate all'aperto, dei falò che vorresti non finissero mai. agosto è tutto questo. a meno che tu non stiI (congiuntivo ticinese) tirando fuori qualcosa di tuo, che ti spacca, e allora, se é così, ti sono vicino.

22/8/08 21:20  
Blogger Angela said...

ciao digito...no, nel mio privato va tutto bene, anzi sono felice e lo racconterò su un altro post...pensavo a faccende oltre il mio confine, in mondi a noi lontani e alla nostra politica, purtroppo così vicina...non ti mettere di malumore con il mio post!

22/8/08 21:37  
Blogger Aliza said...

Angela sono passata di qua, come sei triste vedi solo le ombre?? ogni giorno ha in se la luce, che crea le ombre, ma illumina le cose e le persone. Certo quello che dici è vero e serio ma non possiamo permettergli, a quelli là, di oscurarci il sole, baci A.

23/8/08 17:51  
Blogger Angela said...

aliza, un giorno di parole non è ciò che uno pensa o sente nell'arco di una vita...sono ore in cui si vede il dolore -50 morti in Afghanistan e altro impronunciabile - e ci sono ore in cui si vede la luce e si sente il tepore...altri post dicono di questo...a ogni giorno la sua sfumatura!

23/8/08 23:00  
Blogger cieloblu said...

Ciao Angela,bellissimo post,sembra che leggi nei miei pensieri è proprio vero quello che scrivi credo che pochi di noi hanno la consapevolezza di quello che accade.

24/8/08 12:16  
Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta said...

Parole taglienti, purtroppo vere.

Versi bellissimi.

Ciao Angela
Daniele

24/8/08 14:37  
Anonymous Anonimo said...

Brava Angela,in poche righe hai espresso
il male estivo, l'autunno potrebbe essere peggio.

Ciao,
aria

24/8/08 14:58  
Blogger cieloblu said...

Ciao Angela mi ha fatto molto piacere trovarti dalle mie parti,grazie.A presto

25/8/08 18:56  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home