27 dicembre 2008

E' cominciata la resistenza

Nessun dolore fisico riesce a superare la gioia di oggi che mi gonfia il cuore di allegria!
Tettamanzi, vescovo di Milano, ha aperto un varco verso un nuovo mondo: ha chiesto ai milanesi di ritornare a vivere in quel luogo che si chiama "chiesa solidale", mano aperta verso i più poveri e soli e esclusi, terra privilegiata dell'Incarnazione e della fecondazione del grembo umano.
Oggi è Natale davvero per chi porta la lampada accesa e segue i passi di una Chiesa conciliare che ritorna ad essere sorella, madre, amica di coloro che nessuno vuole.
Tettamanzi ha messo a disposizione i suoi beni, personali, e parte dell'otto per mille per gli operai che hanno perso il lavoro, per gli anonimi che fanno la fila alle mense caritas.
Oggi è Natale per coloro che credono che l'Amore può assumere una carne e farsi storia e non astratta ideologia utile solo a far cassa e a rafforzare il potere.
Una crepa si è aperta, forse il masso di fronte alla tomba del morto sta per essere rimosso e a non crederci saranno come sempre soldati e governatori. Gli uomini di potere chiameranno questo chiaro messaggio di un vescovo un attentato alla democrazia.
Gli daranno del comunista, i leghisti ci hanno già provato, per richiamare antichi terrori e gulag ma anche a Cristo i farisei gli sputarono in faccia chiamandolo ubriacone e frequentatore di prostitute.
Quindi ogni offesa a Tettamanzi sarà contro ognuno di noi: ma non ci sentiremo umiliati semmai onorati di non appartenere ai "giusti" secondo il Vangelo dei prepotenti.
E sulla capanna dove Tettamanzi ha richiamato coloro che hanno iniziato la Resistenza al degrado e alla onnipotenza degli stolti, splende oggi anche la stella di Monsignor Bianchi di Bergamo.
Bergamo città ricchissima, potente, arrogante, violenta nel suo sangue annacquato di Po: oggi, è stato strappato il velo del Tempio e non sarà più la stessa!
Il Monsignore ha impedito, la notte di Natale, di depositare Gesù Bambino nel Presepe come segno che la comunità non è ancora pronta per ricevere un significato così grande di amore e umiltà perché incapace di riconoscere l'altro, il diverso, il lontano in cui Gesù stesso si riconosce.
Gesù è tornato ad abitare tra noi.
Ha lasciato i palazzi, le tiare, i salotti della politica filantropa e viscida, la finanza di Erode, il letto di Erodiade, le massonerie, i mondi occulti del potere.
E' tornato bambino e ha scelto una casa qualunque di Sesto San Giovanni, magari, al quindicesimo piano, tra tangenziali e orrori da calcestruzzo, per una mensa forse vuota e per un albero di natale senza luci e regali.
E' tornato adolescente nel Tempio per insegnare ai dottori della religione e ai loro zeloti che la Parola si compie ma non nelle loro trame, bensì altrove, in un mondo che loro negano e uccidono ogni giorno.
Lo sanno bene i soldati che sparano oggi su Gaza e uccidono i figli della Palestina, massacrando anche loro stessi e la loro possibilità di diventare umani.
Tettamanzi ha aperto la porta della chiarezza: ora guardate, dove si nasconde Dio?
Nelle vite sconfitte di milioni.
Il presepe dei potenti è vuoto.

22 Comments:

Blogger sileno said...

Angela sei insuperabile!
Ammiro la tua forza e la tua combattività.
Andiamo avanti, perché qualcosa deve cambiare, qualche seme deve germogliare e cambiare questa società così egoista.
Sileno

27/12/08 12:43  
Blogger AmosGitai said...

Con la speranza che abbia passato un sereno Natale ti auguro un felice 2009!!!

CINEMAeVIAGGI

27/12/08 17:12  
Blogger massimo said...

non passavo sul tuo blog da molto tempo. Ora che sono tornato a leggerti, con l'intenzione di non smettere più (adsl permettendo...), constato che il tempo non ti ha cambiata e sei sempre la solita cattocomunista! ;D
è anche per questo che ti leggo con così piacere.
Buone feste a te e a tutti i tuoi cari, Angela. Tu che ne conosci il valore, sai che significato dare a questo piccolo augurio.

27/12/08 19:40  
Blogger massimo said...

(scusa, di nuovo qui. Solo una cosa per completezza dell'informazione. Io sono quello che un anno e mezzo fa, o giù di lì, t'aveva chiesto più volte di allungare i feed. Ora constato che i feed sono sempre monchi, però chi se ne frega, tanto posso leggerti lo stesso :))

27/12/08 20:16  
Blogger Angela said...

ciao amici.
Massimo, incredibile, sei tornato. Perdona ma con i feed credo di aver fatto bene, non ci capisco una mazza.
Invece, non riesco ad entrare nel tuo blog. Comunque grazie!
AmosGitai, benvenuto a te.

27/12/08 20:21  
Anonymous Daniele Verzetti, Rockpoeta said...

Grandde Angela!!! L'ultima frase poi è eccezionale.

Sei in grado di dare a tutti una carica vitale e di forza uniche.

Concordo con le tue parole ed ammetto di essere sorpreso (in positivo) da Tettamanzi

Ti abbraccio con affetto ed un abbraccio altrettanto forte a James
Daniele

28/12/08 15:41  
Blogger Arnicamontana said...

che bella pagina hai scritto Angela...Mi sarebbe piaciuto che non un Monsignore ma il Papa (in virtù della sua autorità)avesse suggerito un gesto così eloquente, per ricordare a tutti la vera accoglienza. Un abbraccio grande

28/12/08 18:09  
Blogger Farfallaleggera said...

Sarebbe bello se la Chiesa tornasse ad essere quella dei poveri, degli emarginati...Approvo quello che scrive Arnicamontana...Un bacio e un arrivederci a presto giò

29/12/08 09:00  
Blogger stella said...

Bellissima notizia,Angela.

Più membri della Chiesa dovrebbero spogliarsi dei propri averi,per donarli a chi ne ha bisogno.

Avremmo più fedeli...

29/12/08 11:02  
Blogger stella said...

Vieni da me.

29/12/08 22:10  
Anonymous Popeye said...

se ribecchi quel ciccione vestito di rosso gli puoi dire per favore che ha ancora un conto di 700 € da pagare in un ristorante di un paesello nel lecchese dove qualche anno fa è venuto a mangiare con tutti i suoi paggetti ? e ti scrivo nn ti tozzi di pane e acqua ma piattoni consistenti di ogni genere....
Davanti alla gente col microfono senza contradditorio sono tutti bravi e santi....le porcherie le fanno zitti zitti...
salutami il profeta nazareno protagonista della favola asiatica oggi religione

30/12/08 01:54  
Blogger Franca said...

"...Una crepa si è aperta..."

Speriamo, e speriamo che non riescano a ripararla e che si allarghi a dismisura...

P.S.

Comunista per me non è un'offesa, ma un complimento...

30/12/08 10:31  
Blogger Angela said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

30/12/08 12:32  
Blogger stella said...

Per il 2009 ti auguro tutto ciò che desideri.

Un forte abbraccio.

31/12/08 08:37  
Blogger massimo said...

...quindi ti ricordavi ancora di me?! Non sono sicuro che sia un buon segno! ;)

Se provi ad accedere al mio blog cliccando sul mio nome nei commenti, è corretto che tu non riesca. Non sono iscritto a blogspot, mi limito soltanto a commentare qui con google reader aperto per non apparire come utente anonimo.

Se proprio ci tieni a passare, il link
http://sichiamamassimoquestoblog.iobloggo.com

Però mi vergogno abbastanza perché scrivo quasi sempre stupidaggini, non è mica un blog serio come il tuo!
Anzi, ora che ci penso mi vergogno anche un po' ad aver lasciato questo commento.
Prometto che dal prossimo sarò un commentatore migliore.

Un saluto affettuoso, l'ultimo del 2008, a te e a chiunque legga queste righe.

31/12/08 12:30  
Blogger stellavale said...

Vorrei che gli uomini di chiesa fossero tutti come lui. Resistiamo insieme.

31/12/08 14:37  
Blogger Artemisia said...

Ottimo questo gesto di Tettamanzi. Ci vuole proprio un po' di speranza.
Vero, Angela?
Restistenza più che mai, cara.
Un abbraccio e un augurio che il 2009 ti porti tante buone cose.
Artemisia

31/12/08 15:16  
Anonymous Daniele Verzetti, il Rockpoeta said...

Buon Anno Angela e James!!!! Vi voglio bene

Daniele

31/12/08 16:06  
Blogger marina said...

Vorrei che questi gesti fossero contagiosi.
Aprono piccole speranze.
Intanto a Gaza...
Ma Amos Oz ha detto: "Tutte le guerre sono sempre finite nella storia; finirà anche questa"
Ti faccio un po' di auguri misti Angela: cose grandi e cose piccole, tutto quello che può contribuire a rendere il 2009 un anno migliore del 2008.
Auguri anche a tuo marito anche se non lo conosco
ti abbraccio, marina

1/1/09 11:13  
Anonymous Anonimo said...

Buon Anno Angela !

aria

1/1/09 21:12  
Blogger giorgio said...

Grazie di tutto.
Concordo su tutto.
Un abbraccio, Giorgio.

2/1/09 14:52  
Blogger Giorgio Crespi said...

Gentilissima Angela. Ricevo l'indirizzo del suo blog da un'amica.
Questa pagina la trovo bellissima e Le sono grato per averla scritta.
E' proprio il tempo di resistere ed è confortante sapere che a farlo non siamo rimasti soli.

A voi un anno pieno di bellezza e di pace.

Giorgio.

6/1/09 17:24  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home