20 aprile 2008

Tecniche di distrazione

Quando l'uomo del nuovo rinascimento italiano ha mimato, davanti ai giornalisti chiamati a intervistare Putin, il gesto di una mitragliata, per una domanda considerata troppo indagatoria sulla sua vita privata, mi chiedo se in quel momento lui avesse in mente:
Anna Politkovskaja
I Ceceni
I dissidenti
I giornalisti russi e italiani
I morti delle dittature
I morti per mafia
I rumeni e i clandestini
I comunisti...
o forse non aveva in mente nient'altro che lo show che da lì a poco i giullari del Bagaglino avrebbero ballato per lui.
Dare in pasto alla plebe la storiella del mitragliatore e le gambe lunghe delle scosciate del cabaret e distrarre l'attenzione dall'unica e vera questione: il gas, l'energia, l'oro nero, la finanza e i soldi.
Il capitale è il vero eccitamento, l'unico orgasmo di cui si è capaci: per il godimento del re, prepariamoci a morire sovietici.
Come mi ricorda Nerone, questo impunito uomo senza anima!

3 Comments:

Anonymous Anonimo said...

ricevo questo sfogo accorato "per avere in mente tutte quelle cose lì, cara la mia sinistrorsa, bisogna aver passato del tempo a leggere, a studiare, ad ascoltare, a riflettere, tutte quelle cose inutili che facevate voi poveracci di sinistra invece di fare carriera e soldi. per questo siete venuti su così sensibili da avere ancora fremiti di disgusto verso certi gesti e certe sceneggiate. peraltro la vostra sensibilità è sempre così sfacciatamente parziale: tutti a indignarsi se mitraglio una giornalista, e magari sghignazzavate quando mi tiravano in testa i cavalletti fotografici!". l'autore è un povero ormai-di-nuovo-premier che ride per non piangere, ben sapendo che nei prossimi anni dovrà scontare l'ingratitudine nera di chi non apprezza neanche i suoi sforzi per tenerci allegri.
a proposito: sto pensando di dare vita ad un circolo di ingrati. Paola

20/4/08 21:36  
Blogger luposelvatico said...

Non dimentichiamo mai che nel 2003 questo signore osò definire la situazione cecena "una leggenda costruita dai mass media contro Putin". 250.000 morti stimati su una popolazione di un milione di abitanti, una buona parte dei quali necessari alla rielezione di Putin...
Scusate, ma io ancora mi schifo e mi indigno senza fine all'idea che questo signore possa rappresentarmi.
@paola: aderisco al circolo "ingrati per sempre":-(

21/4/08 10:30  
Blogger Angela said...

Infatti, il 25 aprile, saremo anche idealmente tutti in piazza a difendere le persone che non vogliono essere rappresentate da un mistificatore travestito da comico.

21/4/08 10:39  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home