27 gennaio 2007

Non cercate tra i morti coloro che vivono

Le ideologie si servono di slogan e i nuovi tiranni usano i mantra della guerra, li ripetono all'infinito, solleticano il ventre del mondo: ogni parola diventa un simbolo, un segno che mantiene vivo il terrore, la paura, l'attesa dell'annientamento... le ideologie si servono dell'immaginario...
Fate tacere i mantra.
Togliete voce al nuovo Erode.
Niente più interviste, video, fotografie, tavole rotonde su di lui.
La sua propaganda non abbia amplificatori.
Il suo nome sarà inghiottito nel Nulla.
Mentre eterno è il canto dei deportati...
Fate parlare i bambini di Terezìn, con le loro poesie, i loro disegni e la voglia di vivere e il mantra della bellezza...

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home