16 gennaio 2007

I cristiani del Nord e la sesta cosa

Li vedo come una setta all'interno persino dell'establishment romano.
In Brianza... confusa e con un decennio lontano da Roma... io, abituata negli anni a camminare sulle strade tra lo sgonnellare del talare diocesano, le cuffie ottocentesche delle Orsoline, entrare nel tempio dalle liturgie sontuose e tecnicamente perfette delle Figlie della Chiesa, i direttori spirituali dalle mani efebiche e bianchicce: eppure mai che io abbia sentito l'ombra aggressiva di una Religione spalmarsi sulla mia coscienza, viscida e tentacolare. Tutt'altro, credevo di essere in un crocevia di storie e tradizioni in cui c'era posto per tutti, e quel conservatorismo ostentato mi appariva ovvio in una Roma terra dei Papi: ovvio e in qualche modo patetico. Potevo ridere di come i cristiani si prendessero sul serio.
Ora non mi va più di ridere.
La Restaurazione tornata in atto dopo le rivoluzioni illuministe degli anni post-conciliari non mi rende affatto spensierata di fronte al nuovo cristianesimo di cui si fanno paladini gli uomini del Nord. La Brianza -metafora dell'oscurantismo-è sbarcata a Roma e come i Lanzichenecchi nel 500 sta facendo razzie di quel poco di umanesimo rinascimentale che le era rimasto.
Arrivata da queste parti, non avevo illusioni ma non sapevo ancora: avrei trovato i teocon ad attendermi. Mi sono mossa con circospezione ma non abbastanza: è prevalso il potere della matrice materna che vuole proteggere i suoi figli e spesso nel farlo li divora.
Così ho iscritto le bimbe ad una scuola privata solo per convenienza: vicino casa, gente conosciuta per via di terzi, orario comodo in caso di necessità per eventuali terapie a Milano, illusione che i cattolici non potevano aver aderito negli anni ai valori di un paese padano... Troppi anni all'estero, idiota! La paura ha prevalso sull'intelligenza e la contraddizione che in fondo, anche se la scuola privata l'avevo già respinta come insegnante, dal mondo cattolico avevo ricevuto molta formazione. Io avrei mediato sulla cattiva informazione; appena un mese dall'iscrizione e avevo già mediato: tolto le bimbe dalla catechesi, dalla parrocchia, dai gruppi dell'oratorio, dalle novene, dall'incontro con le famiglie e dichiarato in una lettera aperta a preside e prevosto parrocchiale che per ragioni profonde di fede e cammino non potevamo procedere per quella strada. Mi è rimasto il conto da pagare mensile e tanta rabbia addosso per non aver ascoltato il mio intuito ma il "cuore" di madre.
Oggi la maturità mi ha spinto a cercare una scuola "internazionale", la vera e unica scuola contemporanea, quella piena di stranieri: ovvero, rumeni, cinesi, polacchi, nord africani. C'è anche un bambino che viene dal deserto, mi ha detto l'insegnante di sostegno, va in giro a piedi scalzi e all'invito di mettersi le scarpe e farla finita risponde gesticolando: Sono libero!Sono libero
Questa è la libertà che regalerò alle mie figlie a cui porgo le mie scuse, come ha fatto l'Arcivescovo polacco, per la connivenza con i poteri forti.
La Brianza mi ha aperto gli occhi, mi ha spinto a scegliere senza indugio: il blog nasce infatti in Brianza. Molto grata a questa terra che mi ha aiutato a uscire dalle sacrestie e rimettere in discussione persino il dove e il come vivi! Sono maturata in questi ultimi due anni e la strada oggi è chiara.
Non più compromessi con certi ambienti anche se appaiono docili come agnellini. Mesi fa, un' amica mi ha consigliato di farmi un giro a Cernusco, cerco di emigrare dall'attuale provincia: è un centro bello, costano un pò le case, ma con la metro sei un attimo a Milano.
Le mia domande: quale è la giunta, cosa promuovono le parrocchie, è tutta carina e ordinata, che tipo di scuole ci sono, che classi sociali ci sono....
No, grazie!
Oggi leggo che a Cernusco hanno aperto un Assessorato alla Salvezza cristiana.
Ho rischiato di infiltrarmi tra i teocon...e poi non posso più andare in giro per la Lombardia, predicando come Savonarola...è tempo di mettere radici nel luogo giusto dove l'aria è fresca e non si sente puzzo di incenso...

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home