6 luglio 2009

In attesa del G8!!!

Dal 2 luglio 2009 l’Italia potrebbe mutare nome e chiamarsi Cainolandia perché è la legge dell’odio quella che è stata approvata sotto il controllo governativo del voto di fiducia. Una vena di autentica crudeltà corre per i suoi articoli. Per farne qualche esempio: la puerpera clandestina la quale ricorra a una struttura pubblica sanitaria per partorire non potrà riconoscere anagraficamente il suo bambino (che potrà dunque esserle sottratto e dato in adozione, a questa ferocia neppure Hitler era arrivato!); l’entità delle multe che l’immigrato dovrebbe pagare è fuori dalle possibilità economiche di qualunque lavoratore “manuale”. Non devono arrivare nuovi stranieri e sarebbe bellissimo se anche gli altri se ne andassero o, nel caso rimanessero “ si decidessero a stare “al loro posto”.Benvenuto in Cainolandia, presidente Obama figlio di un nero; benvenuto presidente Sarkozy, figlio di immigrato…

Ettore Masina -Lettera

In attesa dei Grandi della Terra, l'Italia rimpicciolisce nella meschinità.

"A chi non è fedele nel poco, come affidargli il molto?" citazione del Vangelo.
Lacerata la Costituzione, mandate al macero le Carte Internazionali dei Diritti, sputato sul Passato, cosa resta da citare se non il Vangelo!
A chi interessa più il Vangelo?
Pare a Tettamanzi, emigrato nelle file dell'opposizione, a detta di Calderoli.
Dunque chi si oppone al Governo fascio-leghista ha a cuore il Vangelo.
Questa è una notizia rassicurante per i credenti non allineati.

Intanto, cosa avremmo da offrire noi dal nostro paniere avvelenato, ai Grandi della Terra?

Ho firmato l'appello delle Donne universitarie che invocavano l'aiuto delle First Lady: non partecipare al G8 come forma di protesta contro il nostro Premier e la corte, per l'uso e consumo delle donne.
Nessuna Michelle illuminata può arrestare i processi economici.
Neppure per le donne italiane.
Ancor meno per le immigrate disgraziatemente approdate qui.

Mai come ora sono grata alla stampa internazionale per aver puntato il cannocchiale su "La Finestra sul cortile".
Ci si sente meno soli, mentre ci chiudono in valigia, a fette.
Quando passerà il Lodo Alfano, anche i blogger italiani dovranno tacere: almeno dalla Norvegia qualcuno continuerà a scandalizzarsi.
Tuttavia l'abuso sulle popolazioni indifese riuscirà a mantenere alta tanta indignazione?

Le onde sismiche dell'Aquila mi sembrano le stesse del moto ondoso del mio cuore.
Anche Gaia sussulta e non si ferma la sua rabbia..

3 Comments:

Anonymous Stefi said...

Cara Angela,
in questi giorni ho già potuto constatare gli effetti dell'infame legge che fa meritare il nome di Cainolandia a questo alieno paese, come ben definito da Ettore Masina.
Alcuni cittadini del mio quartiere, saputo che il Prefetto ha deciso di "traslocare" i profughi somali da una fatiscente ed inadeguata ex clinica ad una Caserma, ormai in disuso ma sicuramente con spazi e servizi più adeguati, si sono affrettati a costituire il comitato per il no...
Oggi, tornando dal lavoro, ho incrociato un gruppetto di anarchici di altro quartiere noto (S.Salvario..) che volantinavano in solidarietà dei profughi e tentavano di sensibilizzare i miei "vicini"...
Che dire? non ho potuto che unirmi a loro spiegandogli il quartiere...e sfruttando la "notorietà" del mio volto qui dove sono nata e cresciuta, per parlare con la gente!!..
Si resiste e soprattutto si cerca di reagire come si può, cogliendo ogni occasione.
Ricordo ancora le parole di Elisa: "sotto la pelle siamo tutti neri"
Un abbraccio e tanto amore.

7/7/09 00:23  
Blogger Angela said...

Spero in qualche segnale politico...che ne pensi di Marino???
Mi tenta...

7/7/09 21:33  
Blogger Arnicamontana said...

Proprio come te, anch'io mi sono sentita grata alla stampa internazionale che ci faceva sentire meno visionari e catastrofisti. I nostri rappresentanti intanto insorgono: chi smetterà di leggere The Guardian (LaRussa)perché è la fotocopia della stampa "di sinistra" italiana, chi dice che The Guardian dovrebbe sparire dall'elenco dei quotidiani (Frattini molto diplomaticamente)...L'inadeguatezza di questo misero Paese intanto risplende, in un summit che - a prescindere - mi vedrà comunque e sempre contraria! Un abbraccio Angela

7/7/09 22:19  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home