16 settembre 2008

Nuovo mondo

Sono già all'opera per scrivere una nuova Costituzione, nel paese del Grande Priapo.

I nuovi reati diventano la pietra angolare sui cui inciamperanno tutti i nemici del popolo e sui cui si costruiranno le fondamenta della nuova Età dell'oro (rubato).
Sarà reato:
-essere neri di pelle, perchè il nero è un colore concesso solo alle camicie di stato;
-avere origini nomadi, le strade e l'ossigeno dell'aria sono proprietà dello stato;
-prostituirsi in strada, la prostituzione è un'arte praticata solo dalla casta e nei salotti di alta qualità
-essere poveri, contro di essi ci si sta impegnando per l'applicazione del testamento biologico
-leggere, l'alfabetizzazione è una malattia "rossa" contro la quale è iniziata la profilassi televisiva
-fare il bullo a scuola, imitazione- non concessa -del bullo di Parlamento, protetto da copyright
-opposizione e critica al potere condannata come "vilipendio alla persona" mentre all'estero si identifica molto comunemente in satira
-essere donna, reintrodotta in uso invece la "bambola" disposta a farsi "toccare" dal potere ufficiale
-essere vecchio, forma decomposta in cui degenera frequentemente il "povero" sfuggito alla pulizia pubblica
-fare il bambino, se questi non è conforme alle norme di legge prescritte dalle Grande Tata
-vivere, ovvero avere una propria identità che non sia collettiva e non si identifichi con le percentuali di gradimento
-essere italiano e ritrovare le proprie radici in Dante anzichè in Teodolinda
-pregare in lingua vulgare, la lingua ufficiale è il latino
-rubare e uccidere che non rientri nelle azioni ufficiali di manovre finanziarie, spreco del bene pubblico, organizzazioni mafiose, terrorismo di Stato.
Il popolo italiano ha dimostrato grande fede nel progresso e nell'avanzare della nuova società, si riconosce nell'uso-abuso che essa fa della Legge, rimette a se stesso e ai Capi i grandi peccati, non cade nella tentazione di informarsi meglio e di avere uno sguardo più attento sull'abisso, si è liberato dal male comunista, attende la resurrezione dei morti di Salò, crede nella vita eterna del Grande Manovratore...amen!

6 Comments:

Blogger digito ergo sum said...

e, non certo per girare il dito nella piaga, ho l'impressione che il peggio debba ancora arrivare.

ma sarà "un peggio" illegittimo: dopo la carfagna ministro, l'affaire alitalia, i vari lodi, uno credeva di aver già visto tutto...

16/9/08 17:47  
Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta said...

Post impeccabile

Mi viene in mente. e mi scuso se mi cito, un post che mi piacerebbe leggessi del dicembre scorso dove ipotizzai di aver trovato la nuova costituzione italiana (volutamente minuscolo qui) riscritta da loro...

Mi permetto solo per questa volta di lasciarti il link, perchè mi piacerebbe che lo vedessi. Il tuo è un post amaro, duro, il mio era più sarcastico....

http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2007/12/opinione-del-rockpoeta-la-costituzione.html

17/9/08 00:18  
Blogger Angela said...

oh God...affinità elettive...non solo abbiamo la stessa pagina ma il nostro pensiero ha le stesse visioni. Mi sento onorata e anche un pò sorella...

17/9/08 07:00  
Blogger marina said...

Quella su Teodolinda è im-pa-ga-bi-le!
ciao e a presto, marina

17/9/08 08:03  
Blogger luposelvatico said...

Mi sembra rivelatore e rappresentativo di questa nuova Italia che avanza (e marcisce rapidamente) l'evento tragico accaduto a Milano. Due baristi, padre e figlio, ammazzano a sprangate un ragazzo di colore per il furto (forse) di un pacco di biscotti. Ed affermano che non si tratta di questione razziale: avrebbero sprangato a mprte chiunque, persino un "italiano autentico", per un reato così grave.
Bravi, siete perfettamente allineati; gli italiani di domani, ed ahimè anche di oggi.
Un concentrato di assurda, stupida, orgogliosa ferocia.

17/9/08 12:25  
Anonymous Pat said...

Grazie Angela, leggere queste tue righe è un refolo di piccola speranza.

Pat

29/9/08 17:36  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home