28 ottobre 2006

Commozione

Un post per dire quanto sono grata ai miei amici è necessario.
Ho ricevuto messaggi e telefonate: fanno a gara a chi vuole bene di più!
E compreranno il testo di Servitium e si faranno l'abbonamento - perbacco, questa sì che è inaspettata- e continueranno a seguire questa pagina ogni ora con una fedeltà e una voglia di condividere i giorni...
Scrivere diventa così l'ora del tè: siete tutti seduti alla mia tavola e sorseggiamo qualche pensiero insieme avendo cura dei dettagli e delle parole affinché nulla sia sciatto o buttato lì senza senso; ci sono giorni in cui non ho nulla da dire, con le parole, ma voi venite lo stesso a bussare alla mia porta e io vi preparo una tavola di silenziosi ricami perchè ci deve pur sempre essere un luogo dove si ha cura della bellezza e dell'incontro.
Qualche volta arriva un amico nuovo che misteriosamente passa, ascolta, e va via.
Anche per lui un saluto riconoscente...

Era una casa molto piccola questa, sta diventando un villaggio...

L'amico - Dietrich Bonhoeffer
...
il più prezioso, il più raro fiore
-nato in un'ora felice
dalla libertà dello spirito che gioca,
che osa, che confida-
è all'amico l'amico.
...
Lontano o vicino
nella felicità e nell'infelicità,
l'uno riconosce nell'altro
colui che fedelmente aiuta
alla libertà e ad essere uomo.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home