5 ottobre 2006

Frate Francesco

Frate Francesco riaccendi il roveto
e dalle fiamme Iddio ci parli
torna alla guida nei nuovi deserti
verso il Regno che tutti ricercano.

Gemono poveri ancora più schiavi,
turbe immense di poveri ovunque,
e faraoni più folli ancora,
violenza ovunque impera e uccide.

Ma dalla porta dei nostri conventi
sempre sia acceso la notte un lume
per quanti ormai senza casa:
e non si chieda a nessuno chi sia!

Al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo
a pieno cuore, fratelli, cantiamo,
come Francesco cantava sui colli,
fattosi voce di tutto il creato.

(D M Turoldo)

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home