24 luglio 2009

Ascolto

Prima di partire, provo ad alzarmi dallo stato di prostrazione a cui la politica italiota mi ha condannato e rinfrescata la mente con la memoria di incontri e condivisioni con gente coraggiosa e leale che mi ha tenuta fedele al paese nonostante la possibilità di rinnegarlo, mi siedo ad ascoltare il programma di Ignazio Marino.
http://video.unita.it/?video=1242
Parole condivisibili e direi normali, ovvero parole di una persona sana di mente.
E' troppo chiedere agli italiani di farsi guidare da una squadra di persone equilibrate, moderne, competenti, per cui la legalità e il merito, l'autonomia di pensiero dalle lobbies potenti, sono principi "normali"?. E' troppo chiedere agli italiani di crescere e diventare adulti?
Lo ascolto parlare e piango.
Non comprenderò mai come sia stato possibile per così tanti anni, decenni infiniti, stare a guardare da estranei la propria casa assalita da Predoni, fare spallucce e accontentarsi di condividere con i furfanti la propria mensa, pur di arraffarne un pò di refurtiva.
Non sono stanchi gli abitanti di Neverland di vivere da servi?

6 Comments:

Blogger Arnicamontana said...

Angela, passo per un abbraccio e per augurarti buone vacanze...chi è stanchissimo di vivere nella terra di nessuno deve riposarsi DOPPIAMENTE, lo sai?
Stai bene :-)
Angela

24/7/09 23:09  
Blogger guglielmo said...

Non viviamo in un "paese normale", semplicemente. Buone vacanze

25/7/09 09:49  
Blogger luposelvatico said...

No, non sono ancora stanchi...salvo, forse, stufarsi un giorno d'improvviso del GranFurfante e reagire con violenza repentina, con l'illusione di salvarsi la coscienza per tutte le parole non dette, per tutte le azioni non fatte...

27/7/09 12:38  
Blogger marina said...

noi siamo al vomito, loro non sono ancora sazi

riposati e respira a pieni polmoni aria buona
un abbraccio, marina

28/7/09 07:29  
Blogger Sileno said...

Angela mi manchi tanto!
I tuoi post erano bisturi che squarciavano i bubboni di questa società infetta.
Grazie per tutto quello che ci hai donato.

11/5/10 17:37  
Anonymous Anonimo said...

Grazie Sileno, ti conosco leggendo i commenti che dedichi a mia sorella. La solidarietà, i ricordi affettuosi mi aiutano ad essere più forte. Anche a me manca terribilmente.
Patrizia

27/5/10 22:03  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home