23 settembre 2006

Dal mercato delle schiave a quello delle mucche

Una signora islamica, residente a Como ha deciso di togliersi il burqa, giusto nella mezz'ora che entra nella scuola elementare dove porta la figlia, sollecitata dall'angoscia dei genitori che temono di vedersi i figli terrorizzati.
Mi congratulo e manifesto solidarietà alla signora per la sua materna comprensione delle paure altrui.
Vorrei ora che la suddetta solidarizzasse con me medesima: per paura che le mie bambine restassero e crescessero con turbe psichiche , ho impedito loro di assistere alla kermesse di Miss Italia con la motivazione che se avessero creduto che il bello e il buono potesse essere racchiuso nelle chiappe di quelle veline, di notte avrebbero sognato di diventare bistecche per qualche contadino libidinoso!
E la cosa che mi sorprende è che queste mucche di qualità ci vanno pure all'università!!!
Donne, siete lo zimbello della modernità.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home